venerdì 13 novembre 2015

Bocconcini di Tacchino Cremosi ai Cipollotti e Verdure










Ben ritrovati cari lettori in questa nuova ricetta. Morbidezza e gusto persistente per un piatto fenomenale da prendere in considerazione anche per il pranzo di Natale. I Bocconcini di Tacchino Cremosi ai Cipollotti e Verdure.



Gli ingredienti poveri di questo piatto lo rendono semplice da preparare ed economico senza rinunce in termini di sapori. Un mix di dolcezza e cremosità eccellenti che ci rimandano indietro nel tempo.

Ho fatto una ricerca su internet, prima di pubblicare, ma non sono stato in grado di trovare una ricetta simile, ed è quindi per me un onore proporvela e farvela scoprire. Sono certo che vi stupirà, e se fosse così fatemelo sapere con un commento e tanti mi piace!

Vi ricordo di lasciare un like alla mia pagina di Facebook

Per le verdure che lo compongono potete optare per quelle che preferite ma il cipollotto è fondamentale.

Vediamo insieme gli ingredienti (4-6 persone)

  • Sovracoscia di tacchino : 1 kg
  • Carota : 1 o 2 di medie dimensioni
  • Sedano : 1 costa
  • Cipollotti : 5
  • Peperone giallo : 1
  • Uova : 3 intere
  • Olio Extravergine di Oliva q.b.
  • Farina q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe Nero q.b.
Cominciate preparando un trito grossolano di tutte le verdure. Mettetele a scaldare in un tegame antiaderente dal bordo alto insieme ad abbondante olio extravergine. Salate e pepate.

Preparate dei bocconcini di tacchino con la sovracoscia, scelta perchè non presenta i fastidiosissimi filamenti dei fusi che, una volta cotti diventano simili ad ossa. Infarinateli per bene e rosolateli da ogni lato in una padella con olio caldo.

A questo punto procedete con la cottura come per uno spezzatino per un'abbondante ora.

Per le verdure avete due scelte : o le collocherete subito insieme alla carne oppure le lascerete croccanti aggiungendole a 20 minuti dalla fine della preparazione. Io ho optato per la prima, per ottenere una consistenza molto cremosa al palato e guadagnare in termini di gusto.

Una volta che il tacchino sarà cotto e si sarà formato un sugo liscio e lucido, dato dalla presenza di farina, (non asciugatelo troppo) spegnete il fuoco. Aggiustate di sale, lasciate raffreddare per qualche minuto e versate all'interno le uova amalgamando per bene.

Travasate in una pirofila e disponete in forno a 200 gradi per 20-30 minuti fino al risultato che vedete nella foto


E voilà, un secondo piatto incredibilmente gustoso e profumato, molto cremoso, che potrete scegliere come alternativa ai classici arrosti di Natale o nelle occasioni che preferite.

Fatemi sapere cosa ne pensate, lasciate un like se gradite e...

Bon appètit

Nessun commento:

Posta un commento